Home Hardware Alimentatori PSU PSU EVGA SuperNOVA 850 G2 - Potenza silenziosa

PSU EVGA SuperNOVA 850 G2 – Potenza silenziosa
P

Tutta la stabilità necessaria per un alimentatore da PC Gaming o PC Workstation

Ti è mai capitato di vedere in TV una pubblicità delle automobili Bentley, Ferrari o Pagani? Ricorda bene.
Ok. E sai perché non ne hai mai vista nemmeno una?
Perché queste case automobilistiche non hanno bisogno di presentazioni o pubblicità. Dopotutto se vuoi una supercar, sei tu che vai da loro.

Come succede dall’alba degli imperi caduti fino ai moderni poli nascenti, il Re non cerca. Ma è cercato. Invidiato. Desiderato. Invocato.
A dispetto delle moderne teorie di marketing, la EVGA si comporta con la dignità regale di un monarca: attende.

Ma aspetta di un’attesa attiva: non si adagia nella nullafacenza. Non si impone sul podio e nemmeno vuole conquistarlo. La EVGA è un Re che si lascia giudicare.
Così, visto che il Re non si disattende mai, l’ho giudicato.

Il miglior alimentatore per PC

Arriviamo al punto. Cerchiamo di capire, insieme, quali siano le caratteristiche del miglior alimentatore per PC esistente sul mercato.
Cominciamo con un’analisi funzionale, ovvero: lo scopo.
Un alimentatore per PC deve fornire energia alle componenti hardware del computer. Ma il migliore alimentatore per PC deve fornire energia elettrica stabile ed efficiente.

Se viene dotato di condensatori capaci di gestire 850 Watt di uscita nominale, è bene che si avvicini il più possibile agli 850 Watt di uscita reale.
Che significa?
Significa che alcuni alimentatori disperdono parte dell’energia elettrica sottoforma di calore.
Non lo fanno apposta. Non è un dispetto.
Semplicemente non contrastano il fenomeno: emettono corrente nominale e poi se ne fregano di quanta energia effettiva arrivi alle periferiche.

Quindi il miglior alimentatore per PC deve mantenere le promesse. Tant’è importante questa promessa che il mercato ha deciso di “certificarla“. Chi la mantiene si becca un bell’ottanta plus.
E a chi non la mantiene, niente dolcetto.

Inoltre, per giudicare il miglior alimentatore per PC, è necessario valutare altre caratteristiche corollarie come silenziosità, affidabilità, resistenza alle sovratensioni e alle sottotensioni, consumi di corrente e gestione termica.
Ora, non voglio dire che l’EVGA superNOVA 850 G2 è il miglior alimentatore per PC al mondo.
Ma sul podio ci sale. Eccome.

L’unico modo è vederlo all’opera

Un paio di settimane fa mi telefona un tizio e mi chiede di preparargli un PC. Per qualche oscuro motivo, ero stato “caldamente” consigliato da qualche affezionato cliente.
Mi ha detto il nome del “consigliere“, ma con 941 PC assemblati sulle spalle, non sono riuscito a collegare il nome alla persona. O al PC.

Di solito mi chiamano dicendo: “Ciao, sono quello dell’I7-8700K di Crotone …”. E allora mi ricordo. Ma coi nomi ci litigo. Mi dispiace.
Torniamo a noi, questo tizio mi chiede di assemblargli un PC – cito testualmente – coi controcazzi.
E capisco subito che ci deve giocare.

Gli propongo un PC Gaming INTEL “Extreme”, come da manuale. Quindi Core I9-9900K, RTX 2080 … and other stuff that not means.
Insomma, una bestiolina che non si può alimentare con un baldacchino instabile.

Il tizio – divenuto oramai cliente – mi dice che vuole a tutti i costi un EVGA come alimentatore. Io gli avevo proposto un ThermalTake, ma lui niente. Non ne ha voluto sapere: “Mio figlio dice che la EVGA è migliore” – sostiene.
Annuisco perché ha ragione, ma io volevo fargli spendere qualcosa in meno.

Compro un EVGA e lo monto. Poi lo provo. Accendo il PC.
E sai cosa ho sentito?
Niente. Nessun rumore. Nessun vortice aspirato. Nulla.
Il silenzio più totale.

Eppure il PC era acceso.

Dati tecnici dell’EVGA SuperNOVA 850 G2

Il G2 della serie SuperNOVA è costruito in modo impeccabile.
Ogni Rail di tensione è in grado di mantenere i 12 Volt costanti per tutto il tragitto del segnale elettrico.
I consensatori sono dei Chemi-Con nipponici, un’azienda levantina che produce condensatori e altra componentistica elettrica ed elettronica dal 1931.
E ci sanno fare.

Il Rail di tensione a 12 Volt tocca i 70.8 Ampere di uscita e una potenza pari a 849.6 Watt. Insomma, questo EVGA SuperNOVA 850 G2, sa come sconfiggere la dispersione del segnale elettrico.

Inolte si tratta di un alimentatore full-modular, ovvero totalmente modulare.
Che significa?
Significa che non hai matasse di cavi di alimentazione in giro per il Cabinet a romperti le scatole.
Connetti solo le flat che ti servono e le altre le lasci nell’armadio.
Per ogni occorrenza.

E, infine, ha ricevuto il dolcetto: è certificato 80 plus Gold.
Significa che in ogni situazione operativa è capace di erogare fino al 92% della potenza nominale.

Ventola muta

Alcuni EVGA sono dotati del sistema “ECO”, ovvero un particolare circuito che spegne la ventola di aerazione fino a quando il sistema non si riscalda ad almeno 50°C.
Quando ho acceso il PC del cliente e non ho sentito il classico risucchio di aria, mi son preoccupato che la ventola non funzionasse bene.

Poi mi sono detto: “che stupido. Nell’EVGA SuperNOVA 850 G2 C’è l’ECO mode”.
Ma lo switch dell’ECO mode era spento.

Così, prima di veder fiamme spuntare dal cabinet, sono corso a controllare che la ventola funzionasse a dovere.
Era lì, sorniona, e girava tranquilla e beata.
Quasi a dirmi: “Ma che vuoi da me?

L’EVGA SuperNOVA 850 G2 monta una ventola da 140mm, gestita da un cuscinetto a doppia sfera. Silenziosa e inesorabile: la temperatura sale, e lei la abbassa al volo.
Tant’è affidabile che la EVGA garantisce il prodotto per 10 anni.

Sistemi di sicurezza

Quando parliamo di corrente, parliamo di qualcosa che conviene gestire con perizia e attenzione. Sia gli esseri umani che i PC non amano essere fritti, giusto?
E siccome la EVGA è anche attenta alla sicurezza, insieme al suo SuperNOVA 850 G2 ti offre un pacchetto completo di difese.

Ti protegge dagli overvoltaggi e dagli undervoltaggi, ovvero dai sovraccarichi di tensione e dagli abbassamenti di tensione. Non c’è verso, l’EVGA SuperNOVA 850 G2 vuole dare al tuo PC solo corrente pulita, costante e stabile.

Puoi star sicuro anche in caso di temporali: nessun fulmine può sovraccaricare la tua rete elettrica senza che l’EVGA SuperNOVA 850 G2 se ne accorga.
E quando se ne accorge si pone, novello Bat-Man, a scudo del tuo PC.

E fa la stessa cosa anche in caso di cortocircuito dell’impianto, malfunzionamento dei salvavita o difetti delle prese elettriche di casa.
Non potresti bruciare il PC, nemmeno se lo volessi.
A meno che non usi benzina e fiammiferi, s’intende.

Gestire il Wattaggio di un alimentatore per PC

Calibrare un alimentatore per PC non è un lavoro difficile. Basta fare attenzione ai picchi di potenza richiesta dalle componenti più esose.
Un I9-9900K richiede 95 Watt di potenza. La RTX 2080 raggiunge picchi di 650 Watt e qualche altro Watt è richiesto da RAM, Hard Disk, scheda madre, ventole, dissipatore, porte USB e lucine led.
Diciamo altri 60 Watt a pieno regime.

Insomma, con un alimentatore da 850 Watt sei coperto. Dopotutto nessun componente lavora costante al wattaggio di picco, e il consumo idle è molto molto molto più basso.

Cosa voglio dire?
Voglio dire che degli 850 Watt di cui è capace, un sistema come il PC Gaming Intel “Extreme” ne utilizzerà al massimo 550/600, al netto di peaks straordinari.

Certo, con un 1000 Watt sei ancora più coperto, ma spendi di più e consumi di più.
E allora – ti chiedo – perché sprecare energia quando puoi dosarla correttamente?

Negli anni ho notato un’insana tendenza degli informatici a sovradimensionare. Sempre. Un po’ come gli automobilisti che acquistano i SUV per girare in città.
Possibile che tutto si riduca al chi ce l’ha più grosso?

Valutiamo l’EVGA SuperNOVA 850 G2


Potenza nominale/Potenza reale: punteggio 8.9/10

Pro: la certificazione 80 plus Gold parla chiaro. Ottima rispondenza tra l’energia raccolta e quella fornita alla macchina.
Contro: bastava poco per fare di meglio, ma forse avrebbero ritoccato il prezzo già di per sé importante.


Materiali e consensatori: punteggio 9.4/10

Pro: dai condensatori giapponesi alle plastiche antideformazione ai circuiti di protezione, non credo si possa chiedere altro.
Contro: nessuno.


Efficenza energetica: punteggio 8.7/10

Pro: mantiene 12V sul singolo Rail ed è capace di lanciare energia stabile lungo l’intera linea della Flat.
Contro: una piccola dispersione è presente, ma nulla che non possa essere monitorato dai controller undervolt.


Modularità e dotazioni: punteggio 8.5/10

Pro: nella scatola trovi cavi per pluggare tutte le uscite dell’alimentatore. I connettori sono efficienti, facili da pluggare e altrettanto agevoli da raggiungere.
Contro: le flat sono un po’ rigide ed è difficile gestirle nel cable management. Pur essendo un difetto del 99% degli alimentatori, speravo che almeno la EVGA ne fosse immune.


Optional e controller: punteggio 8.8/10

Pro: forse manca un vigile del fuoco dedicato, ma a parte questo c’è tutto.
Contro: i driver disponibili nel sito produttore non sono molto aggiornati, talvolta entrano in conflitto coi software di overclock.
Spartano nella forma e nell’estetica. Magari un anello RGB sulla ventola avrebbe fatto un effetto diverso.


Rapporto qualità/prezzo: punteggio 7.7/10

Pro: vale davvero quel che costa.
Contro: ma costa abbastanza.


Valutazione complessiva: 8.67

Per un EVGA SuperNOVA 850 G2 serve un PC che:

Tutti i PC meritano e richiedono energia elettrica stabile, efficiente e costante. Ma alcuni PC più di altri non possono accontentarsi di alimentatori sovradimensionati e incapaci di mantenere la dispersione elettrica entro range accettabili.

Puoi alimentare un Celeron o un Athlon con qualsiasi PSU sul mercato. Se vuoi costruire un PC economico, allora ti posso proporre due build, ognuna con componenti a basso costo ma alla migliore valenza possibile.

Il PC Gaming AMD “Economic” è un modello basato su processori AMD e GeForce GT 1030. Non richiede una stabilità elettrica superiore e sa come “accontentarsi” di un alimentatore Tacens Anima.
Lo stesso vale per il PC Gaming INTEL “Economic”, basato su processore INTEL e una GT 1030 con 2 GB Vram DDR5. Ma in questo caso, data la più raffinata richiesta energetica di casa INTEL, ho deciso per una PSU CoolerMaster.

Certo è che non appena si parla di Ryzen 3 e di Core I3, allora il discorso cambia. La corrente elettrica (di cui son voraci e affamati) deve essere qualitativamente superiore per garantire la massima longevità del sistema.
Specialmente se associ questi processori alle schede video GTX o RTX Nvidia oppure alle RX 590 o VEGA AMD.

Se poi hai velleità di Overclock, non puoi rinunciare a un alimentatore capace di elevate prestazioni come un EVGA SuperNOVA 850 G2.
Che poi, per un corretto apporto energetico in fase di overclock, 850 Watt sono addirittura poche. Meglio un 1000.
In questo caso sì che le dimensioni contano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here