Home Hardware Processore Processore AMD Ryzen 3 2200G - lo scudiero

Processore AMD Ryzen 3 2200G – lo scudiero
P

Se stai cercando di assemblare un PC a buon prezzo, per uso quotidiano di applicativi desktop e lavoretti di grafica bidimensionale, ho un suggerimento che potrebbe interessarti.
E nel caso in cui tu voglia anche lanciarti nel mondo dei PC-Gaming, assemblando un PC economico, il consiglio è comunque valido.
In questo articolo andremo ad analizzare le debolezze e i punti di forza dei processori AMD e, in particolare, del processore AMD Ryzen 3 2200G.

Altamente competitivi nel rapporto qualità/prezzo, i sistemi basati su processori AMD, hanno l’incredibile vantaggio di godere di GPU integrate dalle ottime prestazioni.

Questa fascia di prodotto, pensata per le principali funzioni desktop, consente l’assemblaggio di PC-Gaming entry level con GPU integrata, a dei costi imbattibili.
Certo, le prestazioni tra GPU integrata e GPU dedicata sono molto diverse, ma con la VEGA 8 integrata nell’AMD Ryzen 3 2200G, e con qualche compromesso grafico, farete girare i più moderni tripla A in commercio.

           

Core, Clock, Thread e Turbo Boost

Cominciamo ad analizzare le funzioni principali del Ryzen 3 2200G.
Il processore gode di 4 cores fisici con tecnologia finFET a 14 nm.
Il singolo Core è capace di raggiungere 3.7 Ghz di velocità.
Nel multicore la velocità dei clock rallenta, ma di poco: 3.5 Ghz.

200 Mhz di velocità sono trascurabili, ma il risparmio energetico sotteso è importante sia per quanto riguarda la regolazione del voltaggio (e qui la vostra scheda madre vi ringrazierà di cuore), sia per quanto riguarda il calore (e qui otterrete i ringraziamenti del dissipatore).
In sostanza, questa riduzione di clock sui 4 core simultanei del processore, consente un notevole risparmio energetico e una diminuzione del carico di lavoro della scheda madre.

Il processore AMD Ryzen 3 2200G non ha il supporto del Multi-thread, ma del resto nemmeno il più costoso INTEL Core I3-8300 ha il Multi-thread.
Il Turbo Boost, presente sull’AMD Ryzen 3 2200G, permette al processore di incrementare la velocità in single core, dual core e triple core, secondo necessità.

Cache L3, Consumi TDP, Overclock e OverHeating Die

Il Ryzen 3 2200G si comporta bene nei consumi, difatti pur richiedendo un TDP di 65 Watt, riesce a calibrare i consumi di corrente in modo eccellente. Di rado metterà sotto sforzo le fasi della vostra scheda madre.

La Cache L3 è un po’ ridotta: 4 Mb non sono molti, ma per un processore di questo livello, e di questa fascia di prezzo, ci possiamo accontentare.

L’Overheating Die, ovvero quel fastidioso spegnimento improvviso che avviene a causa di un surriscaldamento instabile della CPU, avviene solo superando i 95°.
Il Ryzen 3 2200G ha il moltiplicatore sbloccato e può supportare e sopportare moderati livelli di Overclock. Un T-Junction a 95° lascia ampio spazio di manovra a chi volesse ritoccare il clock e il moltiplicatore di questo processore.

PCI-e Lines, GPU integrata e supporto RAM

Il processore AMD Ryzen 3 2200G ha solo 8 lines PCI-e libere per l’aggiunta di schede video dedicate. Otto linee PCI-e disponibili potrebbero sembrare poche, e di fatto lo sono.
Ma (c’è sempre un “ma”) la scheda grafica integrata Vega 8 che usa le altre 8 PCI-e lines non viene disabilitata nel caso di utilizzo di una GPU esterna, in tal modo il carico di lavoro richiesto alla PCI-e dedicata alla scheda video esterna risulterà nettamente inferiore.

In altre parole, se aggiungerete una scheda video dedicata la vostro PC assemblato, è come se (ripeto e sottolineo: come se) aveste una Dual GPU al lavoro.
La AMD Vega 8, tuttavia, non è una scheda grafica da scartare a priori. Dopotutto sfrutta 8 lines di calcolo (8 unità computazionali) con una velocità di 1100 Mhz per ciascuna linea e gode di ben 1,126 TeraFlops.
Valutata in ottica Gaming offre delle prestazioni sicuramente migliori delle UHD 630 montate su processori INTEL.
Per essere più chiari, accettando qualche compromesso di textures, sarete in grado di far girare anche qualche Tripla A di ultima generazione.

Oltre al prezzo e alla scheda video integrata, l’enorme vantaggio dell’AMD Ryzen 3 2200G è la possibilità di OverClock. Tale possibilità ha permesso alla AMD di settare il supporto delle Memorie DIMM RAM fino a 2993 Mhz.
La GPU Integrata Vega 8, infine, trasforma parte della RAM del sistema in RAM Video e, con delle DIMM adeguate, può sfruttare l’intera velocità di bus offerta.
Un vantaggio davvero enorme.

Valutiamo l’AMD Ryzen 3 2200G


Cores, Thread, Clock e moltiplicatore: punteggio 6/10

Contro: il numero di Cores è appena sufficiente a immettere il processore nella fascia media.
L’assenza di Thread è una pecca compensata solo dal basso costo.
Pro: ha il turbo boost nel single core e un buon clock generale (3.5 Ghz è una velocità importante).
Il moltiplicatore sbloccato, inoltre, è in grado di farci raggiungere velocità molto più alte.


Cache e Overclocking: punteggio 6.5/10

Contro: la Cache è piuttosto scarna.
Pro: i range di Overclock sono buoni: senza toccare voltaggi è possibile avvicinarsi ai 4 Ghz senza problemi.
Il T-Junction è alto, e il processore lavora bene anche ad alte temperature.


Consumi energetici: punteggio 8/10

Contro: nulla.
Pro: la gestione del voltaggio non necessita di molte fasi sulla scheda madre, a meno di non voler overcloccare il processore.
A una piccola riduzione di velocità nel multicore, corrisponde una sensibile riduzione del voltaggio richiesto.
La riduzione di voltaggio nel multicore rende più agevole la dissipazione del calore.


Supporto per memoria RAM: punteggio 10/10

Contro: nulla.
Pro: la capacità di reggere 64 Gb di RAM a 2993 Mhz è una perla rara su questa fascia di processori.
16 Gb di RAM e una buona scheda madre possono sopperire all’assenza di GPU dedicate.


PCI-e lines e GPU integrata: punteggio 7.5/10

Contro: le PCI-e lines sono poche. Sono anche insufficienti per un eventuale multi-GPU.
Pro: la GPU integrata è di ottimo livello e lavora in sincronia con ogni GPU dedicata vogliate installare nel vostro PC assemblato.


Rapporto prezzo/prestazioni: punteggio 9/10

L’AMD Ryzen 3 2200G è un processore che si colloca in una fascia di prestazioni a cavallo da la AMD A-Series e la ben più importante AMD Ryzen 7.
Le prestazioni che offre sono preferibili a quelle di un Intel Core I3-8300: la AMD sull’entry-level è capace di prezzi veramente competitivi.
Potrete trovare l’AMD Ryzen 3 2200G a un costo di 100/110 Euro nei maggiori store online.

Inoltre, nella confezione, è incluso il dissipatore di fabbrica. Usatelo solo se non intendete fare Overclock sul processore, altrimenti acquistatene uno custom a parte.


Valutazione Complessiva: 7.83/10

           

Consigli per la configurazione Hardware

la prima cosa dopo aver definito l’uso che si intende fare del PC assemblato, è scegliere il Processore.
Se avete deciso di installare un AMD Ryzen 3 2200G, e la mia recensione vi ha definitivamente convinto ad acquistarlo, sappiate anche valorizzarlo con componenti hardware all’altezza.

Tra le schede madri che suggerisco, al primo posto, metto la ASUS Prime B450M-A (cliccando sul link troverete la sua recensione).
Per risparmiare qualcosa potreste scendere a maggiori compromessi (specialmente se non intendete effettuare alcun overclock), con una ASUS A320M-K.

Per le RAM vi suggerisco di non scendere a nulla di meno di un banco da 8 Gb di Corsair Vengeance LPX a 3000 Mhz per sfruttare al 100% il clock disponibile e valorizzare tanto la potenza di calcolo del processore, quanto il rendimento grafico.

Infine, nel caso optiate per una GPU dedicata, non cercate modelli supersonici perché non potranno sfruttare il bus PCI-e per intero. Vi consiglio una performante AMD RX 560 o una Nvidia 1050, prediligendo la prima perché più responsiva nell’interfacciarsi con la VEGA 8 integrata nel processore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here