Come assemblare un PC

Questo articolo è l’indice tematico dei tutorial su come assemblare un PC.
Di seguito ti presento delle veloci ed esaustive lezioni per imparare ad assemblare un PC nel modo corretto. Segui i tutorial nell’ordine di presentazione, e poi guarda i video che ti elenco nella seconda parte di questo articolo.

In breve tempo avrai appreso i fondamenti su come si assembla un PC. Il resto dell’istruzione verrà da sé, attraverso la pratica quotidiana.
Naturalmente, se dovessi incappare in qualche “particolarità” puoi commentare gli articoli. Sarà mia cura risponderti nel minor tempo possibile.

Perché conviene imparare ad assemblare un PC?

La convenienza del Fai-Da-Te, in questo caso, tocca tre punti fondamentali.
Il primo punto è il divertimento. Se da ragazzo ti divertivi a giocare coi lego, o se sei amante dei lavori manuali (e dei puzzle) allora troverai intrigante l’arte di assemblare un PC.

In secondo luogo, scegliendo da solo ogni singola componente hardware, sono certo che saprai configurare una build stabile e solida. I PC di “marca” sono spesso assemblati con l’occhio puntato alle economie di settore. Per mantenere un prezzo concorrenziale, i produttori di PC, sono spesso costretti a scegliere schede madri depotenziate o alimentatori sottodimensionati. Non danno molto peso all’importanza di un corretto air-flow e di un decente cable-management.

Insomma, nel momento in cui sei tu a scegliere le componenti hardware che vuoi nel tuo nuovo PC, sono certo che sceglierai con estrema cura.

E poi, il risparmio economico

Ormai è noto che i computer di “marca” hanno un prezzo sovradimensionato. Il ricarico effettivo sul singolo prodotto comprende delle voci di spesa avulse dal contesto informatico. Mi riferisco alle spese di stoccaggio, di pubblicità e di reintegrazione/manutenzione delle attrezzature di vendita.

Un PC Assemblato, on-demand, non è succube di questi maggiori costi e può permettersi un prezzo ben più vantaggioso. Oltre a questo, un PC Assemblato on-demand, viene configurato a partire da componenti hardware certificate. Mai più schede madri senza la dissipazione del chipset o del VRM. Mai più inutili alimentatori da 200 Watt. Mai più ignobili grovigli di fili prendi-polvere.
E, Dio piacendo, finalmente un Air Flow Management come si deve!

Quindi, un PC assemblato on-demand ha così tanti vantaggi, che è insensato andare in uno store fisico ad acquistare un PC di marca. Spendi di più e ottieni di meno.
Ma se è questo quello che vuoi …

Assemblare un PC da soli è ancor più conveniente

Innanzitutto il divertimento. Poi la certezza della qualità dell’hardware. E infine la convenienza economica.
Cosa aspetti a imparare ad assemblare un PC? Pensi sia difficile? Pensi sia rischioso?
Prima leggi gli articoli e guarda i video, poi giudicherai da solo.

Un tecnico informatico, per assemblare un PC, ti chiederà una parcella compresa tra le 50 e le 200 euro. In altre parole, nella prassi del mestiere, i costi di assemblaggio variano sulla base delle componenti hardware scelte.
Personalmente richiedo il 7% del valore dell’hardware come compenso di assemblaggio.

L’assemblaggio non comprende i costi fissi di configurazione. La prima installazione del sistema operativo, l’aggiornamento dei driver, il test e la configurazione della macchina richiede circa un’ora di lavoro. Il compenso richiesto è compreso tra le 20 e le 40 euro.

Quindi, ammettendo che vuoi assemblare 1000 euro di componenti hardware, se lo fai da solo risparmi la bellezza di circa 100 euro di spesa. E se ti rechi in qualsiasi negozio per scegliere un PC dotato dello stesso apparato hardware, ti accorgerai che il suo prezzo non può essere inferiore alle 1400 euro.

Ti faccio un esempio

Iniziai ad assemblare PC quando si acquistava ancora in lire. Poi mi distaccai dal settore e mi occupai di altro.
Fino a quando, già nel periodo degli euro, ebbi necessità di acquistare un nuovo PC. Entrai in un negozio e vidi un Core I3 7100, con una scheda video GT720, ben brandizzato, all’orribile prezzo di 649 euro.
Scontato a 599 euro.

Chiesi al commesso informazioni riguardo alla scheda madre e all’alimentatore. Non sapendone molto, fu invero gentile e mi permise di aprire il cabinet. E qui vi lascio immaginare l’orrore.
Difatti richiusi il cabinet, ringraziai il commesso e uscii dal negozio.

Forte della vecchia esperienza, mi rimboccai le maniche e mi misi a cercare le singole componenti su internet. Se avessi deciso per un assemblare PC del genere avrei speso 367 euro.
Invece spesi ugualmente 650 euro, ma assemblai un Core I5, una più seria GTX 970, 16 GB di RAM, un Hard Disk SSD e soprattutto un alimentatore più importante.

Fu quel giorno che decisi di tornare ad assemblare PC, o di diffondere ciò che so su come si assembla un PC.
Credo che ogni persona di questo mondo debba possedere un PC, ma deve anche poterlo pagare il giusto.
Quindi:

  1. Acquista le componenti Hardware e assembla un PC per conto tuo.
  2. Acquista le componenti Hardware e rivolgiti a un assemblatore qualificato.
  3. Lascia che un tecnico informatico qualificato e onesto ti configuri e ti assembli il PC.
  4. Lascia pure che i negozi di elettronica vendano televisori, lavatrici e console …

E ora, spazio ai video tutorial su come assemblare un PC

Dopo aver letto un po’ di teoria, è giunto il momento della pratica.
Nei video che seguono mi impegno nell’assemblaggio di un PC piuttosto complesso e delicato. Oltre 2000 euro di componenti per assemblare un PC Core I9 9900K, una Rog Strix e una RTX 2080.
Ho voluto complicare il tutto utilizzando un Cabinet Thermaltake Core X71.
Un full tower dalle caratteristiche eccezionali.

Ho sviluppato i prossimi tre video con l’intento di focalizzare l’attenzione sui passaggi più delicati di un assemblaggio:

Infine ho voluto produrre un video dove puoi vedere un assemblaggio completo: dalla scheda madre all’installazione del sistema operativo e dei driver.
Il video dura circa un’ora, ma al termine di quest’ora sono certo che avrai acquisito un’ottima familiarità con le procedure di assemblaggio, che ti sarà molto facile iniziare ad assemblare un PC per conto tuo.

Il segreto è l’esercizio

Capisco che non è un’operazione consueta quella di assemblare un PC, ma puoi proporti per assemblare PC per i tuoi amici o colleghi di lavoro. Più PC assemblerai e più automatizzerai i passaggi necessari all’operazione.
Dopo tre/quattro PC assemblati, sarà come andare in bicicletta: non lo scorderai più.

Ma, come dico sempre, l’assemblaggio è un’operazione molto semplice se paragonata alla configurazione.
Così, all’interno di questo blog ho creato degli articoli che ti parlano di come configurare un PC.
Inoltre, nel corso del tempo, sto completando una nutrita sezione di configurazioni hardware per tutte le tasche e tutte le esigenze. Puoi pescare la build più confacente, acquistare l’hardware esattamente come ti propongo negli articoli, e assemblare il PC come hai imparato.

E ora non mi resta che augurarti: buona lettura.