Home Creare Tutorial Assemblare PC Tutorial - Assemblare PC: Plug in dei cavi di alimentazione e...

Tutorial [04] – Assemblare PC: Plug in dei cavi di alimentazione e del Front Panel con la Scheda Madre
T

Impariamo a connettere i cavi di alimentazione, le ventole e il Front Panel del Cabinet alla scheda madre.

Sei arrivato al quarto tutorial della guida su come assemblare un PC. Nelle tre guide precedenti hai imparato a organizzare un tavolo per l’assemblaggio, ti sei procurato le componenti hardware necessarie e hai preparato la scheda madre.

Nella scheda madre, quindi, hai inserito il processore, le ram, l’hard disk M.2 e il dissipatore della CPU. Poi hai montato i distanziatori in ottone nel Cabinet e hai installato la scheda madre nel suo interno.

Coraggio, il PC è quasi pronto.
Naturalmente, se non hai letto gli articoli precedenti a questo, ti invito a farlo. Dopotutto c’è sempre un verso giusto per fare le cose, e di solito il verso giusto è partire dall’inizio.

A. Guida su come assemblare un PC – Parte 1
B. Guida su come assemblare un PC – Parte 2
C. Guida su come assemblare un PC – Parte 3

A che punto siamo arrivati in questa guida su come assemblare un PC?

Davanti a te c’è il Cabinet (aperto e smontato) sdraiato di lato, la scheda madre ben avvitata all’interno e un sacco di cavi a spasso.
Sì, capisco che potresti sentirti confuso davanti all’enorme massa di fili che gironzolano, senza una meta apparente, per il Cabinet.

Stai tranquillo, ora li mettiamo in ordine.
Ma prima di iniziare dobbiamo installare ancora una cosa: l’alimentatore. Ora, togli il cellophane e apri la scatola. Dentro troverai un bell’alimentatore pieno di fili.
Nel corso della guida uso un alimentatore cablato.

Prima di scendere nella parte pratica della guida su come assemblare un PC, facciamo un po’ di teoria.
In commercio esistono tre tipi principali di alimentatori per PC: cablato, modulare e semi-modulare.
Qual’è la differenza?

Alimentatore per PC Cablato

L’alimentatore per PC (o PSU, come dicono quelli bravi) serve a fornire energia elettrica alle componenti hardware. E, per raggiungere le componenti hardware, si avvale di cavi.

Questi cavi partono dall’alimentatore e raggiungono le varie spine in giro per il Cabinet. Una PSU Cablata viene fornita con tutti i cavi già connessi che solitamente sbucano da un pertugio circolare sul retro dell’alimentatore.

Acquistare un alimentatore per PC cablato non offre particolari vantaggi. Seppur vero che potrebbe sembrarti comodo avere tutti i cavi installati, non è esattamente così.
Di certo non rischi di perdere qualche cavetto, ma se non hai scelto un cabinet efficiente, avrai troppi fili in giro per il case-pc.

Tanti cavi a spasso per il cabinet inficiano sull’air-flow management.
Oltre a questo possono ostacolare la rotazione delle ventole, o incastrarsi da qualche parte dove non dovrebbero.
E no, non puoi tagliarli via.

Alimentatore per PC Modulare

Questo tipo di alimentatore non ha cavi preinstallati. Nel retro troverai una serie di spine (cosiddette Molex) dove dovrai collegare i cavi che ti servono.
E quali cavi ti servono?

Un alimentatore modulare ha tante Molex in attesa di un cavo. Ma non ti serviranno tutte. O meglio, ci sono alcuni connettori che sono indispensabili e altri opzionali.
Tra gli indispensabili c’è:

  1. Il Molex 24-PIN della scheda madre. Lo riconosci perché il più lungo di tutti.
  2. Il Molex 8-PIN del processore. Lo riconosci perchè, solitamente, c’è scritto CPU nelle pertinenze della presa. Ma anche se non dovesse esserci, la CPU è alimentata da un Molex 4+4: un qualsiasi 8-PIN andrà bene.

E poi ci sono i Molex 6-PIN per le periferiche.
Sono i più piccini e sembrano piccoli alveari a 6 fori (3 sopra e 3 sotto). Sono tanti e puoi usare quello che preferisci.

Alimentatore per PC Semi-modulare

Come dice la parola stessa, questo alimentatore per PC è una commistione tra i due. Nella forma più comune, sul retro, trovi due cavi preinstallati e tanti spinotti a 8-PIN e a 6-PIN.

Nella confezione ci sono anche i cavi da connettere, non temere.
E per quanto riguarda quelli preinstallati sono, come avrai già intuito, il molex 24-PIN per la scheda madre e il molex 8-PIN del processore.

Quindi, in un alimentatore semi-modulare, i cavi indispensabili per il funzionamento di un PC sono già installati. Gli altri, sono tutti opzionali.
Clicca sul link se vuoi maggiori delucidazioni sugli alimentatori per PC.


Guida su come assemblare un PC: inserire l’alimentatore nel Cabinet

E adesso addentriamoci nella parte pratica della guida su come assemblare un PC.
Continua a leggere.

Ogni cabinet ha un alloggiamento specifico per l’alimentazione. A volte è in alto, sopra la scheda madre (e ti scoraggio dall’acquistare soluzioni del genere). Altre volte, nei Cabinet migliori, è in basso. Sotto la scheda madre.

Spesso, quando l’alimentazione è in basso, per inserire l’alimentatore bisogna passare da “dietro”. Ovvero dalla parte opposta rispetto a dove sei passato per installare la scheda madre.

Tu controlla sempre. I Cabinet più evoluti hanno una vanity-cover estraibile per facilitare l’inserimento dell’alimentatore.
Ad ogni modo, sul foglio di istruzioni del Cabinet trovi tutto quello che ti serve.

Guarda le immagini di seguito.
A sinistra puoi vedere un alimentatore cablato con l’immane matassa di cavi da districare, e a destra vedi il vano dove alloggiare l’alimentatore nel Cabinet.

Piedini anti vibrazione e verso della ventola di raffreddamento PSU

Come puoi vedere dall’immagine in alto a destra, l’alimentatore deve poggiare su 4 piccoli rialzi. Sopra questi piedini ci sono dei cappucci di gomma che servono a smorzare le vibrazioni della ventola.

In basso, ovvero sotto l’alimentatore, c’è una griglia. Questa griglia è solitamente munita di filtro anti-polvere. Questa griglia serve a disperdere il calore dell’alimentatore.

Ogni alimentatore ha una ventola di raffreddamento che, naturalmente, serve a espellere aria calda. Il tuo compito è mettere questa ventola il direzione della griglia.
Anche se ti sembrerà di aver montato l’alimentatore al contrario per via delle scritte rovesciate. Non importa: questo è il verso giusto.

A meno che tu non voglia surriscaldare il PC anche col calore dell’alimentatore.

Davanti o dietro?

Brutta domanda, vero?.
Beh, intendo dire: da quale parte inserisco l’alimentatore?
Passo dall’apertura rettangolare sul retro del Cabinet, oppure lo infilo di lato?

Non ha molta importanza il “dove” o il “come”. L’importante è che l’alimentatore ci sia. In ogni caso, alcuni Cabinet hanno una mascherina estraibile sul retro. Altri non ce l’hanno.

Se hanno la mascherina estraibile (di solito con due viti ai lati), allora estrai la mascherina, fissala all’alimentatore con le apposite viti e poi inserisci alimentatore e mascherina passando dal retro del Cabinet. Come se stessi infilando un vecchio autoradio nella slitta del cruscotto.

Invece, se l’alloggiamento dell’alimentatore non prevede mascherine di cortesia, passa di lato, appoggia l’alimentatore sui piedini antivibrazione e avvitalo sui supporti.
Come “quali supporti”?

Guarda sul retro del Cabinet. In basso. Attorno all’apertura rettangolare dell’alimentatore. Ci sono quattro fori che, come per magia, corrispondono ad altrettanti fori sull’alimentatore.
Ecco, quelli sono i supporti. Ora prendi le quattro viti e avvitale.

Plug-in: connettere l’hardware all’alimentatore

Ora, voglio essere schematico. D’altra parte non ti voglio insegnare ad assemblare solo un tipo di PC. In altre parole vorrei che tu capissi il metodo, non il modo.

Ogni scheda madre, ogni alimentatore e ogni Cabinet sono fatti in modo particolare. Ma i connettori principali e gli alloggiamenti (più o meno) son tutti dalla stessa parte e hanno tutti la stessa forma.

Adesso, per spiegarti come connettere l’hardware all’alimentatore, voglio usare degli schemi. Ovvero delle immagini con alcune parti evidenziate.
Ora, guarda la figura qui sotto.

Per illustrare lo schema, ho scelto questa scheda madre solo perché è bianca. Ed è più facile evidenziare le parti che mi interessa mostrarvi

Una Scheda Madre. Guida su come assemblare un PC: i connettori dell'alimentazione sulla scheda madre
Scheda Madre – connettori di alimentazione in evidenza

L’area evidenziata in BLU

Se guardi sulla destra, puoi scorgere un’area evidenziata in blu. Esatto, quello è il connettore 24-PIN per fornire energia elettrica alla scheda madre.
Quindi, prendi il connettore più grande del tuo alimentatore e inseriscilo qui dentro.

Connettore molex 24 PIN per connettere la scheda madre all'alimentatore. Guida su come assemblare un PC
Molex 24 PIN

A metà del lato lungo del connettore c’è un dentino. Si tratta di un tassello a incastro di plastica. Nulla di preoccupante, solo che deve scattare quando il connettore è correttamente inserito.
Non ultimo, grazie a questo dentino sai già qual’è il verso giusto in cui inserire la spina.

Dovrai forzare un po’. Ma non troppo.
Inserito? Benissimo.

L’area evidenziata in GIALLO

Qui c’è il connettore per fornire energia al processore. Sia questo che il connettore 24-PIN sono posizionati allo stesso modo nella maggior parte delle schede madri.

connettore molex CPU a 8 PIN. Alimentatore verso scheda madre. Guida su come assemblare un PC
Molex 8 PIN

Prendi il cavo di alimentazione a 8-PIN dove, presumibilmente, c’è scritto CPU e inseriscilo dove ti ho fatto vedere.
Ottimo, adesso la tua scheda madre e il tuo processore hanno energia per funzionare.

Anche in questo connettore c’è un dentino che ti indica il verso di inserimento corretto. Fa attenzione.


Cable Management

I Cabinet più evoluti hanno dei fori e delle fessure su tutto il pannello di supporto della scheda madre. Questi “passaggi” servono per agevolare il percorso dei cavi dall’alimentatore alla periferica hardware che devono connettere.

Ne parleremo meglio in altri approfondimenti, ma so che hai già capito. I cavi devono fare la maggior parte del percorso alle spalle della scheda madre, non di fronte.
Non devono intersecare il dissipatore della CPU, non devono coprire i dissipatori passivi della scheda madre, e non devono arricciarsi o contorcersi in modo anomalo.

Negli ultimi capitoli di questa guida su come assemblare un PC trovi ulteriori informazioni sul Cable-Management.
Continua a leggere.

Collegare il Front-Panel e le ventole

Hai connesso CPU e Scheda Madre all’alimentatore: ottimo lavoro.
E ti posso assicurare che meccanismo di connessione degli altri cavi è identico. Possono cambiare le spine e le prese. E possono cambiare le posizioni dei connettori, ma è tutto molto molto molto semplice.

Ora capirai il motivo per cui ti ho suggerito, nella prima parte della guida, di procurarti una potente luce a led.
Le scritte sulla Scheda Madre sono piccolissime e le pareti del Cabinet fanno ombra.

Non importa quanto sia illuminata la stanza, vedrai che senza una luce direzionabile, è difficile capire quale sia la presa giusta.
Ad ogni modo, lasciamo parlare le immagini. Almeno per ora.

Questa sarà un po’ più colorata, ma non temere: è facile.

una scheda madre. Guida su come assemblare un PC: In evidenza connettori JUSB1, SYS_FAN, JFP1, JAUD1 e usb 3.0
Scheda Madre – connettori delle ventole e del front panel in evidenza

Colori, posizioni e nomenclature delle prese sulla scheda madre

  1. Colore BLU: indica la posizione del connettore USB 3.x del pannello frontale.
  2. Colore ROSSO: indica la posizione dei fastidiosi e microscopici spinotti del front-panel. Ovvero gestisce il pulsante di accensione, il reset, la luce di funzionamento e le luci di utilizzo hard disk.
  3. Colore GIALLO: indica la posizione del connettore USB 2.0 del pannello frontale.
  4. Colore VERDE: sono i connettori PWM/DC per le ventole di sistema. In questa scheda madre, ad esempio, sono ben dislocati. Questi connettori hanno posizioni molto variabili in dipendenza di marca e modello di scheda madre.
  5. Colore VIOLA: è il connettore audio per i jack frontali (microfono e cuffie).

Connettere la USB 3.0 alla Scheda Madre (BLU)

Guida su come assemblare un PC: il connettore usb 3.0 C

Si tratta della connessione più lineare. A parte lo spessore del cavo che fuoriesce dal pannello frontale, e che rende difficile il cable management, non ci sono altre questioni da sottolineare.
Il cavo può essere indifferentemente blu o nero, ma l’interno dello spinotto è quasi sempre blu.

Ti basterà porre il connettore col dentino allineato alla tacca dello spinotto e premere con un po’ di vigore. Ma non troppo.
Se posso darti un suggerimento su cable management, quando giustapponi il cavo sul pannello posteriore, non legarlo ad altri cavi. In altre parole cerca un percorso agevole e fissa il cavo (singolo, da solo) al meglio.

Accensione, Reset e luci del Front-Panel (ROSSO)

Guida su come assemblare un PC: connettori Front-Panel Power SW, Reset SW, Power Led +, Power Led -, HDD Led + e -

Si tratta di un passaggio piuttosto fastidioso, ma nondimeno necessario.
Controlla l’immane matassa di cavi, uno di questi finisce con un’ulteriore ciuffo di piccoli spinotti.

Su questi spinotti puoi trovare delle scritte come “PWR+/-” o “Power SW”, “Reset SW”, “+P” e “-P”.
In totale sono 5/6 mini connettori (da 1 o 2 PIN) da inserire in una sola presa sulla scheda madre.
I connettori a cui mi riferisco sono quelli evidenziati nell’immagine a sinistra.
E la presa sulla scheda madre è quella evidenziata in rosso nell’immagine in alto. Questa presa viene denominata JFP1.

Se guardi nei dintorni della JFP1, trovi un piccolo pannello descrittivo. Lo stesso pannello lo ritrovi sul foglio di istruzioni della scheda madre.
Su questo pannello è indicata l’esatta posizione di questi arcani e fastidiosi connettori.

Attieniti alle istruzioni e vedrai che sarà facile.
Per capire l’orientamento e la rotazione di questi spinotti sappi che:
1. sulla JFP1 c’è un PIN mancante per aiutarti a individuare la posizione corretta di connessione.
2. le scritte sui connettori devono essere rivolte verso l’esterno. Ovvero in alto per i connettori di sopra, e in basso per quelli sotto.

Serviamoci ancora di un’immagine

Guida su come assemblare un PC: Particolare della scheda madre. Istruzioni per la connessione coi cavi del front-panel del cabinet

Questo è un ingrandimento della presa JFP1 della scheda madre.
La freccia rossa indica la posizione del PIN mancante, e nel cerchio rosso puoi vedere il pannello con le istruzioni di plug-in.
La medesima figura è solitamente riportata nel foglio di istruzioni sulla scheda madre.

Se guardi bene, in alto a sinistra del pannello c’è scritto + PWR LED –. Questo significa che il connettore PWR LED deve essere messo in posizione orizzontale, col connettore P.LED+ a sinistra e il connettore P.LED- a destra.

Talvolta, in base al cabinet scelto, il P.LED + e il P.LED – potrebbero essere due spinotti separati, invece di uno solo congiunto.
Ma le istruzioni di plug-in sono le medesime, e l’inserimento è lo stesso.

Connettere le USB 2.0 sulla scheda madre (GIALLO)

Se hai connesso il front-panel al JSP1, questo ti sembrerà uno scherzo.
Il connettore USB 2.0 è una flat molto semplice: 10 PIN di cui uno mancante.

Il PIN mancante ti orienta nel verso giusto per un inserimento corretto della presa. E il connettore USB del Front-Panel è, solitamente di plastica rigida, nero, con una bella scritta USB in bianco.

Se presti attenzione all’immagine qui sopra, in basso a sinistra puoi vedere questo connettore già connesso alla presa JUSB1.
Eh sì, con molta fantasia, i produttori delle schede madri hanno nominato la presa USB come JUSB1.
Quindi c’è anche la 2? Intendo, la JUSB2?

Esatto. C’è anche una JUSB2 e forse anche 3 e 4. Ma non preoccuparti, una qualsiasi di queste andrà benissimo. Non c’è un ordine stabilito: scegli quella più comoda.

Connettere le Ventole alla scheda madre (VERDE)

Guida su come assemblare un PC: splitter connettore SYS_FAN a 4 PIN
Splitter per SYS_FAN a 3 vie. A sinistra lo spinotto da inserire nella scheda madre, a destra le prese per le ventole.

Passaggio altrettanto facile, sta solo attento al cable-management. Se ti è possibile, evita di incrociare i cavi delle ventole sopra la scheda madre.
Cerca piuttosto di fissarli dietro al pannello.

Sulla scheda madre, questi connettori sono indicati come SYS_FAN.

Se i cavi son troppo corti, esistono delle prolunghe apposite. E se hai più ventole di quante sono le SYS_FAN sulla scheda madre, allora in commercio puoi acquistare degli splitter. Gli Splitter 4-PIN sono dei connettori particolari che dividono una sola SYS_FAN in due o tre uscite per altrettante ventole.

Non ti crucciare se la tua ventola ha uno spinotto a 3-PIN, mentre sulla scheda madre ci sono solo SYS_FAN a 4-PIN. Sul fianco di ogni spinotto ci sono due tacche che servono per indicarti l’orientamento corretto per il plug-in.
In altre parole, se non inserisci lo spinotto nel verso corretto, questo non entra. Puoi forzare fino a rompere il SYS_FAN, ma tanto quello spinotto non entrerà mai.

Certo, se riesci a evitare di rompere un SYS_FAN, è meglio.
Ad ogni modo, nell’immagine dello splitter, puoi vedere un dettaglio dello spinotto 4-PIN solitamente in dotazione alle ventole di raffreddamento.
E’ quello nella parte sinistra della figura.

Nota bene, nella parte bassa dello spinotto, ci sono due “dentini”, ovvero una tacca necessaria per indicarti l’unico modo corretto di connetterlo alla scheda madre.

Connettere l’audio del Front Panel alla scheda madre (VIOLA)

Guida su come assemblare un PC: connettori front panel verso la scheda madre
i principali connettori del Front-Panel.

E questa è la parte più facile.
Lo spinotto dell’audio è pressoché identico allo spinotto delle USB 2.0, e si connette allo stesso modo. Ma su una presa diversa che, sempre con gran fantasia, si chiama JAUD1.

Anche qui c’è un dentino mancante per orientarti correttamente nel plug-in.
Abbi solo l’accortezza di un corretto cable-management e tutto filerà liscio. Individua questo connettore sulla tua scheda madre e cerca il percorso migliore per fissare il cavo.

Gli spinotti JAUD1 sono quasi sempre vicini al Chip audio integrato della scheda madre. Pertanto cercalo in basso a sinistra: nel 99% dei casi è lì.
Per essere ancora più pignoli, al centro dell’immagine, c’è il connettore audio del front-panel.

E per completezza di questa guida su come assemblare un PC: a sinistra c’è il connettore USB 3.0 e a destra c’è il fastidioso grumo dei connettori Power, Reset, P-Led e HD-Led.


Connettere il Front-Panel alla Scheda Madre

Siamo giunti alla fine di questa quarta parte di Guida su come assemblare un PC. Spero di essere stato chiaro e preciso, ma nel caso tu avessi ancora dei dubbi, non esitare a commentare l’articolo con domande dirette.

Se hai seguito questa guida, passo passo, in questo momento hai davanti un computer assemblato al 70%.
Nella prossima parte del tutorial finiremo il cablaggio dei cavi parlando di come connettere gli Hard Disk tanto al SATA III della scheda madre, quanto all’alimentatore.

Vedremo come collegare una scheda video (alimentata o auto-alimentata) e un lettore DVD o altre suppellettili simili.
Apriremo una parentesi anche sul modding grazie ai moderni connettori Mystic Light o Aura Sync o Aorus (dipende dalla tua marca di MoBo preferita). E vedremo come collegare le ventole RGB ai controller per gli effetti di luce.

Ci occuperemo più seriamente di Cable-Management e di Air-Flow in modo da poter chiudere la scocca del PC, e procedere con l’installazione del sistema operativo e dei driver.
Coraggio, prosegui con la prossima parte della guida su come assemblare un PC.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here