Home Europa Svizzera Il Ghiaccio del Canton Vallese: visitare Ernen e Sion in Svizzera

Il Ghiaccio del Canton Vallese: visitare Ernen e Sion in Svizzera
I

Stai pensando di organizzare un viaggio di pochi giorni per uscire dalla routine quotidiana? Vorresti visitare un luogo tranquillo, immerso nel verde e nella natura, a poche ore di viaggio dall’Italia?
La Svizzera ti ha sempre incuriosito, ma non hai mai trovato una buona occasione per soggiornare in uno dei suoi cantoni?
Ora ti faccio una proposta che credo ti piacerà: in Svizzera, nel canton Vallese, esistono due città che devi assolutamente visitare.
Sto parlando di Ernen e Sion, e ora ti spiego il perché.

Il Canton Vallese è una valle racchiusa in una cornice di montagne. Montagne verdi e boscose sulla prima parte del clivo, per poi colorarsi di bianco neve man mano che si sale verso il crinale.
Credimi sulla parola: il panorama toglie il fiato.

Ora immagina di camminare lungo i sentieri smeraldini o in profumati sottoboschi. Immagina di tornare in paese, entrare in una taverna e sorseggiare una cioccolata calda.
Immagina di pernottare dentro uno chalet solitario ad alta quota, o di soggiornare in un confortevole Hotel al centro di Sion.

Soggiornare in un Hotel a Sion

Se non vuoi rinunciare a un ambiente cittadino, ti consiglio di fermarti a Sion.
Sion è la capitale del Canton Vallese, è ben servita da mezzi pubblici, stazioni e anche da un aeroporto. Sfortunatamente l’aeroporto di Sion non è collegato da voli verso i principali aeroporti italiani.
A parte questo dettaglio, Sion ha tutte le attrazioni che si possono trovare in una città. Dopotutto ha più di 30.000 abitanti.
Sion è una città ricca di servizi, punti di interesse e attrazioni. E’ una città ordinata e precisa, in perfetto stile canton-svizzero.

Gli Hotel, le locande, gli albergi e i bed & breakfast di Sion saranno capaci di deliziarti con la celebre cortesia alpina e di stuzzicarti con golosi piatti stagionali.
Sion è uno dei più grandi borghi che potrai trovare sul versante alpino. E’ un paese attrezzato come una città, ma placido e festoso come un piccolo borgo di montagna.

A a Sion, o a poca distanza, ci sono tante cose da fare e da vedere. Ognuna delle attività che ti consiglierò di fare sono sicuro che ti divertiranno al punto di volerle fare una seconda volta.
E tutti i luoghi che ti suggerirò di visitare – ne sono certo – ti lasceranno a bocca aperta.

Sto parlando di visitare luoghi unici al mondo come la Grande Dixence, la Fortezza di Valere, il Castello di Tourbillon, le rive del Lago Derborence e la Cattedrale di Nostra Signora di Glarier.
Oppure che ne dici di passeggiare sui i ponti sospesi di Torrent-Neuf?
O magari assistere a uno dei tanti spettacoli alla Casa del diavolo?

Cosa fare a Sion e dintorni

Visitare la Grande Dixence:
Si tratta della fonte di energia rinnovabile più alta del mondo.
Qualcuno potrebbe definirla semplicemente una diga, e di fatto lo è, ma è una diga ritagliata nei boschi alpini, capace di contenere un immenso lago in alta quota.

Il lago Dix all’interno de “la Grande Dixence“:
Attorno al lago è possibile passeggiare lungo sentieri naturalistici per vedere flotte di Stambecchi saltellare sulle rocce.
Di fronte al muraglione della diga è possibile lanciarsi lungo i 700 metri della fune Tirolese più lunga della Svizzera.
Inoltre potrai arrampicarti sulla parete verticale della diga, percorrere il camminamento del muraglione, o fare come me: sederti al bar Le Choucas e bere un aperitivo.
Nei dintorni de la Grande Dixence c’è anche un Hotel, le Ritz, ma non vi consiglio di pernottare qui oltre il tempo necessario a visitare i sentieri attorno al lago Dix.

Il Castello di Tourbillon:
Del castello restano solo rovine a seguito di un grande incendio avvenuto nel 1788, ma da quell’altezza avrete sotto ai vostri piedi l’intera valle del Rodano.
Se avete deciso di organizzare un viaggio a Sion, il Castello di Tourbillon merita una visita. Se non altro per le chiese di Saint-George e Saint-Grat, perfettamente conservate, contenute tra i resti delle mura.

Una gita al lago Derborence:
Nato da una frana nella prima metà del 1700, il lago Derborence viene anche chiamato il lago del Diavolo. La leggenda vuole che le montagne di Scex de Champ franarono per volere del maligno, e il luogo venne considerato maledetto per lungo tempo.
La perpetrata lontananza dalla civiltà ha permesso la crescita rigogliosa di un’immensa riserva naturale.

Visitare e soggiornare in un Hotel a Ernen

Se, come me, preferisci godere di una maggiore intimità, e magari svegliarti al canto del gallo per ammirare immense distese verdi e i fiori schiudersi alle prime luci dell’alba (o anche un po’ più tardi), allora ti consiglio di prenotare uno Chalet a Ernen.

Ernen è un piccolo borgo di 600 abitanti, e domina la valle del Rodano da ben 1.200 metri di quota: ogni fotografia che scatterai dalle terrazze panoramiche sarà meravigliosa quanto la più bella cartolina che avrai mai visto.
E farai tanta invidia ai tuoi amici di Facebook o Instagram, te lo garantisco!

Stiamo parlando di un piccolo borgo alpino e quindi non sperare di trovare Hotel con piscina e SPA. Dovrai “accontentarti” di piccoli e deliziosi appartamenti con tanto di balconi fioriti, o mansarde rivestite in legno e contornate da abbaini.
Devo anche avvertirti che nei dintorni non avrai a disposizione nulla che si possa definire “turistico” o “commerciale“. Le locande e i ristoranti di Ernen sono a conduzione familiare: ricette tradizionali e ingredienti sani. Dimentica il MacDonald, quindi.

Cento metri più in basso di Ernen troverete il paese di Friesch.
Qui c’è una stazione ferroviaria ben collegata coi centri più importanti del distretto di Goms.
Organizzandoti per tempo potresti prendere il treno per Sion.
Il viaggio dura poco più di un’ora e mezza (e stai pur certo che i treni svizzeri viaggiano in orario) e una volta arrivato a Sion, potrai dedicarii a tutte le altre attività che ti ho proposto in questo articolo.

Cosa fare a Ernen e dintorni

Se vuoi fermarti nei dintorni di Ernen dovrai armarti di coraggio e passeggiare sopra al “Goms Bridge”: 280 metri di ponte sospeso su valli, altifusto d’acero e canali d’acqua costruiti in legno, fino alle fiabesche colonne del Galgen.

Dal 1974, lungo il corso di ogni anno, a Ernen vengono organizzati festival di intere settimane dedicate alla musica.
Si tratta, più che altro, di musica barocca, classica e concerti da camera, ma per gli amanti del genere è un appuntamento da rispettare.
Almeno una volta nella vita.

Oppure perché non prendi un taxi … “originale”?
A un solo chilometro da Friesch, su un immenso promontorio scosceso verso il Rodano, ti aspettano alcuni istruttori simpatici pronti a imbragarti di cinghie e farti planare nei cieli del distretto di Goms.
E, mi raccomando, assaggia quegli Hamburger divini che cucinano sotto al piccolo patio.

Nel caso ti sia venuta voglia di prenotare un soggiorno a Sion o Ernen …

Ti propongo ben tre programmi diversi.
Uno per visitare il solo Ernen, un altro per visitare la sola Sion, ma se vuoi un consiglio, già che vai da quelle parti, visitali entrambi.
E anche se il prezzo non sarà economico, varrà ogni euro speso.

Nei tre piani di viaggio che ti propongo troverai indicazioni per arrivare in aereo, in treno o in automobile.
Se vai in automobile spenderai qualcosa in più per il viaggio (a meno che non hai altri quattro amici con cui dividere le spese), ma ti risparmierai il costo dell’autonoleggio.

Per viaggiare in coppia potrai prenotare in un Hotel, ma per viaggiare in gruppo ti suggerisco di affittare uno dei deliziosi appartamentini, tipici delle lande alpine.
E ora vediamo i dettagli.

Organizzare un Viaggio a Ernen.

Il modo più veloce per arrivare a Ernen è una simpatica combinazione di Aereo e Treno.
Partendo da Roma (FCO) cercate un volo per Ginevra (GVA), cercando di atterrare il prima possibile. L’aereo impiega circa un ora e mezza, e c’è un volo della EasyJet che parte da fiumicino poco prima delle 9:00 e atterra intorno alle 10:30.
Scegliendo un giorno di partenza e un giorno di ritorno diverso dal weekend si possono trovare prezzi andata e ritorno intorno alle 170 euro per persona.
Controlla tu stesso attraverso i migliori siti per la prenotazione di voli o voli e hotel.

Di seguito ti ho preparato un paio di esempi piuttosto economici. Ho scelto il mese di aprile dove il clima è più mite e le giornate più lunghe e serene.
Clicca sui due voli proposti per approfondire i dettagli o cambiare le opzioni.

Expedia: Andata 01 Aprile 2019 ore 08:45 da Fiumicino, Ritorno 05 Aprile 2019 ore 18:50 da Ginevra Aeroporto.
Totale volo A/R a persona : €134,43 Tasse e Oneri inclusi

E-Dreams: Andata 01 Aprile 2019 ore 08:45 da Fiumicino, Ritorno 05 Aprile 2019 ore 18:50 da Ginevra Aeroporto.
Totale volo A/R 2 a persona: €145,43 Tasse e Oneri inclusi

Cosa fare dopo l’atterraggio

Una volta atterrato a Ginevra arriva la parte più complicata del viaggio, ma per allietarla ti propongo di pernottare un giorno a Sion.
Il treno da Ginevra a Sion costeggia il lago Lemano (dal finestrino potrai gustarti i deliziosi paesini lacustri) e impiega circa un ora e quarantacinque minuti per raggiungere Sion.
Un tempo tutto sommato accettabile.
In altre parole, partendo alle 8:45 da Fiumicino, scenderai dal treno alla Stazione di Sion entro l’ora di pranzo.
Sappi inoltre che la stazione di Ginevra è ben collegata con l’aeroporto, e i treni per Sion sono circa 4 ogni ora.
Almeno nella parte centrale della giornata.

Cogli l’occasione e prenota un Hotel a Sion. Avrai un giorno e mezzo per visitare questo gioiello di città.
Ti invito a valutare le migliori offerte che ho trovato su booking immaginando di partire lunedì prossimo, per passare un giorno e una notte a Sion.

Booking.com

Dal Secondo al Quinto giorno.

Il giorno successivo, dopo aver visitato Sion, puoi prendere di nuovo il Treno, e in un’ora e mezza sarai arrivato a Ernen, vera meta del tuo viaggio. Ti aspettano ben tre notti e quattro giorni di sana giovialità svizzera.
Ho controllato i costi del pernottamento a Ernen per tre notti, a partire dal Martedì, fino al Venerdì della prossima settimana.
Rispetto ai prezzi medi che puoi trovare in giro per la Svizzera, direi che possiamo accontentarci.
Considera che siamo in alta stagione: le montagne del Canton Vallese sono ben attrezzate per lo sci e gli altri sport alpini.

Booking.com

Una valida alternativa al treno: Noleggiare un’automobile a Ginevra.

Se non hai voglia di proseguire il viaggio in treno, puoi noleggiare un’automobile all’aeroporto di Ginevra. Noleggiare automobili agli aeroporti è molto più conveniente che noleggiarle in città.
Prenotando in anticipo il noleggio e facendo il Check in online potrai risparmiare molto tempo, un po’ di denaro, e metterti in viaggio il prima possibile.

Confrontando le varie compagnie, abbiamo scelto la Hertz perché non richiede garanzie esagerate e fornisce un buon servizio.
La prenotazione di una Volkswagen Polo attraverso Rentalcars costa 209,00 euro per quattro giorni di noleggio.
Maggiori dettagli cliccando su questo link.
Più o meno allo stesso prezzo, potreste ottenere una Fiat 500 attraverso Expedia.
Maggiori dettagli cliccando su questo link.

Con il noleggio della vettura, il tuo viaggio diventa più avventuroso. Nel percorso tra Ginevra ed Ernen avrai l’occasione, sia all’andata che al ritorno, di fermarti nei paesi più caratteristici che incontrerai lungo il tragitto.
Se decidi per un’avventura in automobile, ti consiglio di prendere un aperitivo nella piazza di Losanna sul lago Lemano per poi proseguire verso la stupenda Montreux.

Qualcosa da vedere lungo il tragitto verso Ernan.

Lasciandoti Montreux alle spalle, ti addentrerai in un paesaggio completamente diverso: al posto delle pianure lacustri vedrai alzarsi le cime delle montagne, e il verde dei prati si farà sempre più intenso.
Giunto dalle parti di Briga (dove sarai già molto vicino alla meta), fermati un istante e guarda verso nord-ovest: potrai ammirare il parco di ghiacciai più grande dell’intero arco alpino.
E tra questi vedrai, dritto e algido come il fendente di una spada, il ghiacciaio dell’Aletsch. Ben 120 chilometri quadrati di puro deserto bianco.
Visto che non è distante da Ernen e dato che hai noleggiato un’automobile, ti suggerisco di visitarlo: raggiungerai i 2.300 metri di altezza e per oltre 20 chilometri non troverai altro che quiete e neve perenne.
E’ davvero uno spettacolo incredibile.

Ad ogni modo, da Ginevra a Ernen sono circa 230 chilometri, e senza soste eccessivamente lunghe, dovresti riuscire ad arrivare in meno di tre ore. Le autostrade svizzere sono scorrevoli, ma rispetta i limiti di velocità imposti: in Svizzera non perdonano tanto facilmente gli automobilisti indisciplinati.
Il costo totale del viaggio in automobile è, approssimativamente, di 60 euro per tratta.
Certo, il treno è sicuramente più economico, ma anche meno pratico.


E se vuoi fermarti a Sion per tutta la vacanza:

Sia che tu abbia noleggiato un’automobile, sia che abbia raggiunto Sion col treno, un giorno a Ernan e una passeggiata sul ponte a cavallo della valle del Rodano dovrai farlo.
Per forza!

Un altro giorno lo passerai presso la diga de la Grande Dixence sulle sponde del lago Dix.
Il giorno successivo ti invito a visitare il lago Derborence e negli ultimi due giorni del tuo soggiorno avrai il tempo di scoprire Sion (magari prenotando un biglietto per assistere a uno spettacolo nella casa del diavolo) e di andare fin su al castello di Tourbillon per visitare le chiese di Saint-George e Saint-Grat.

Prenotare un Hotel o un Bed & Breakfast a Sion è molto semplice (e potrai cancellare gratuitamente la prenotazione per eventuali contrattempi). Nel mese di aprile non troverai ancora prezzi da “alta” stagione, ma troverai sicuramente un clima piacevole e un cielo sereno.
Di seguito ti propongo qualche offerta che ho trovato in giro per la rete.
Prezzi, disponibilità e offerte si riferiscono alla data in cui ho pubblicato questo articolo (21 Gennaio 2019), è possibile che prenotando in altre date, i prezzi e le disponibilità siano differenti.

Le date che ho scelto sono dal 01 Aprile 2019 al 05 Aprile 2019 in un hotel a tre stelle: la Svizzera non è mai stata una nazione molto economica.
Clicca sulle proposte di seguito per approfondire o cambiare le opzioni.

HOTEL LA MERLE CHATELAIN
camera doppia. 4 notti. 295 euro.

HOTEL IBIS SION
camera doppia. 4 notti. 323 euro.


Booking.com

Booking.com

Il costo del tuo viaggio in Svizzera

Se decidi di muoverti col treno, dovrai pagare solamente i biglietti aerei di andata e ritorno (circa 280 euro per due persone). Il pernottamento di tre notti a Ernan e una a Sion (circa 350 euro per una camera doppia).
Con meno di 650 euro avrai visitato una piccola ma originale parte della Svizzera.

Se deciderai di fermarti per tutti i cinque giorni a Sion, il pernottamento ti costerà circa 300 euro, e avrai speso circa 580 euro per visitare una città, Sion, che merita di essere visitata.

Se noleggi un’automobile, infine, ai costi che ti ho indicato di sopra, dovrai aggiungere circa 300 euro tra costi di noleggio e spese per gli spostamenti (autostrade e carburante che incidono per circa 80/90 euro sul costo del noleggio), ma avrai il grande vantaggio di poter visitare tutto l’incantevole versante sud del Canton Vallese.


Al di là dei prezzi piuttosto standard che ti ho proposto, con un po’ di pazienza e qualche approfondita ricerca in rete, sono certo che riuscirai a trovare il giusto compromesso tra tasca e divertimento.

Nei prossimi giorni, insieme alla mia compagna, cercherò di organizzare un pacchetto per un viaggio a Sion ed Ernen che sia adatto a tutte le tasche.
Specialmente alle nostre!

Collegati a questo sito di tanto in tanto, e controlla le nostre proposte di acquisto, sono certo che troverai il viaggio perfetto per le tue disponibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here